>   > 

Partire in camper per la prima volta:

Avete appena acquistato il vostro primo autocaravan Challenger ? Complimenti: una nuova esperienza ricca di nuove amicizie e di nuove scoperte vi attende!
All'alba del vostro primo viaggio avete qualche dubbio? Non preoccupatevi, è facile: ecco qualche consiglio perché il vostro viaggio sia indimenticabile... alla prima uscita :) !

Adattarsi al veicolo

La prima volta che vediamo un camper, si può essere impressionati dalla dimensione del veicolo. Ma se sapete guidare un'auto utilizzando i retrovisori destro e sinistro, vi abituerete facilmente al volume. Se avete bisogno di pratica, provate a fare qualche manovra in un parcheggio di un supermercato durante le ore di chiusura e  ricordatevi che non c'è nulla di male se qualcuno vi aiuta nelle manovre.
In tutti i casi, imparerete velocemente, promesso!

Ricordatevi ciò che si dimentica facilmente in auto:
- Gli ostacoli alti: segnatevi sul cruscotto l'altezza e la larghezza del vostro autocaravan: fate attenzione ai cartelli  (all'ingresso dei ponti, stazioni di servizio) e state attenti.
- Lo sbalzo, vale a dire la lunghezza del veicolo dopo le vostre ruote posteriori: più è lungo e più bisognerà essere attenti alle curve strette.
Se voi siete ciclisti, vi allenate sicuramente prima di scalare lo Stelvio, … In autocaravan, è lo stesso, allenatevi prima del grande viaggio!
Piacere di guida e sicurezza vi offrono immediatamente viste mozzafiato durante il viaggio e sui paesaggi circostanti.

Preparare il proprio viaggio

Preparare il proprio viaggio può essere utile.
Potete studiare il vostro itinerario tramite guide con "aree di servizio" oppure tramite App o siti con consigli di altri camperisti. Il vostro itinerario non sarà altro che il fil rouge, modificabile secondo le vostre tappe e amicizie...
Numerosi itinerari sono disponibili  nelle riviste specializzate di camper, pensateci!

Ricordatevi alcuni accessori che potrebbero esservi utili come:
- Cunei affinché il veicolo resti in piano
- Una cassetta per gli attrezzi
- Uno stendibiancheria o corda per stendere (da non utilizzare in strade pubbliche...)
- Adattatori e prolunghe elettriche
- Adattatori per i rubinetti dell'acqua (a vite o a scatto ecc...)
- Per i carichi, equilibrate i carichi tra la parte anteriore e posteriore, sistemate gli ogetti pesanti in basso ...
Prima di partire, ricordatevi di verificare che gli armadietti siano chiusi altrimenti alla prima curva ... vi ricorderete...

Trascorrere la notte

Affinché il vostro viaggio trascorra al meglio, vi consigliamo di pianificare i luoghi dove avete intenzione di dormire.
In piena stagione, è difficile trovare luoghi gradevoli se li cercate dopo le 18.00.
Ove possibile, evitate i luoghi affollati da camperisti!
Aree di servizio sono a vostra disposizione per svuotare le acque grigie (doccia) e nere (WC), fare rifornimento d'acqua e passare la notte.

Alcune sono gratuite, altre a pagamento con qualche servizio in più come la corrente elettrica 220V.
Approfittate qualche volta anche dei campeggi, i bambini e i ragazzi li adorano …
Se siete intenditori o semplici amanti del territorio e viaggiate spesso in Francia, dovreste aderire a France Passion, una rete di accoglienza di camperisti presso agricoltori e produttori di tutta la Francia.
Altra astuzia, trascorrere la notte in parcheggi privati (Il ristorante dove avete cenato o avete previsto di cenare, parchi di divertimento, musei, castelli medievali ecc...) chiedendone prima l'autorizzazione.
Ricordatevi che sarete meglio accolti se avete buon senso, buone maniere e ... sorriso!

Ora che avete tutte le chiavi in mano, non vi resta che godervi il vostro viaggio, delle nuove amicizie e dei nuovi orizzonti che scoprirete...